GLI OBBIETTIVI PER IL FUTURO


Valutando che tutto il mondo lotta contro una grave crisi e i giovani  hanno molta difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro,tenendo conto che viviamo in un mondo globale con un mercato globale e viviamo in 2 dimensioni una fisica e una virtuale, analizzando che il commercio e il lavoro cambia di mese in mese le prospettive diventano sempre più instabili.Le nuove tecnologie viaggiano a passo impressionante in tutti i paesi evoluti si guarda alla sostenibilità al riuso e al ritorno degli antichi mestieri,non si può ignorare tutto questo e far finta che non esista.In una comunità dove le istituzioni pubbliche non sono presenti o non possono essere presenti per colpa dello stato centrale c'è bisogno di inventiva.Teniamo presente che una realtà è fatta di persone e di attività commerciali per lo sviluppo del territorio senza questo presupposto una comunità non cresce anzi perde competività e lavoro c'è bisogno di divulgare il territorio per creare nuove prospettive e nuovi posti di lavoro qualsiasi dimensione abbia questa comunità. La divulgazione del territorio e basilare per la crescita del paese e del territorio, in questo momento l'unica arma che abbiamo a disposizione per emergere è solo la rete e la tecnologia(vediamo negli altri paesi America e Asia) per mantenere e progredire sul mercato globale dobbiamo adeguarci ad un futuro diverso da quello che ha vissuto i nostri genitori.Detto questo pensiero noi possiamo aiutarvi ad entrare in questa dimensione per creare un progetto di sviluppo del territorio vai alla pagina

http://www.amicidibrusnengo.it/il-territorio/

progetto e sviluppo del territorio

 


I PROGETTI PER IL FUTURO


Programma Lista “Amici di Brusnengo”

 

 

Per il futuro sviluppo del paese, nel nostro programma 2014-2019 ( patto di stabilità e altre numerose limitazioni legislative permettendo), è stato  previsto:

 

·        DI REALIZZARE  OPERE PUBBLICHE PER UN  TOTALE DI CIRCA

         € 2.900.000.

 

E’ un programma molto ambizioso, che potrà essere realizzato solo ottenendo contributi da non restituire, poiché lo Stato non ci dà più finanziamenti per le opere pubbliche e le risorse comunali sono sempre più ridotte.

Noi però confidiamo di poterlo realizzare, sfruttando l’esperienza  dei 15 anni precedenti, durante i quali abbiamo ottenuto da Regione, Provincia, Fondazione e Privati molti contributi.

Per realizzarlo, garantiamo: la presenza quotidiana  del Sindaco in Comune, in quanto pensionato, la sua partecipazione a convegni, corsi aggiornamento, riunioni in Provincia ed in Regione, assemblee dei vari consorzi, associazioni  e società portano informazioni che vengono condivise e generano un lavoro affiatato di squadra, con l’assegnazione di specifiche competenze, e la presenza di consiglieri disposti a stare in mezzo alla gente accettando critiche, consigli e suggerimenti.

Considerato che, finalmente,  nel 2013 l’ANPCI (Associazione Nazionale dei Piccoli Comuni) é diventata  membro ufficiale della Conferenza Stato Città e che l’attuale Sindaco fa parte del direttivo, pensiamo di ottenere in futuro dal Governo  l’eliminazione del Patto di Stabilità per  i piccoli comuni, così come abbiamo ottenuto il terzo mandato per i Sindaci dei comuni sotto i 3000 abitanti e l’aumento dei consiglieri da 6 a 10. 

Consci di amministrare patrimonio e denaro pubblico, continueremo ad applicare il concetto che “gli interessi del Comune vanno posti al di sopra di qualsiasi interesse privato”.

 

Qui di seguito troverete l’elenco delle opere da noi progettate e previste.

 

 

·        Opere da finanziare con le entrate comunali, previste dal 2014 al 2019, per un totale di circa € 500.000 (patto di stabilità e altre numerose limitazioni legislative imposte dai vari governi permettendo).

 

- SCUOLE:

Medie:

- Acquistare nuove attrezzature per la Palestra;

- Tinteggiatura e rifacimento pavimento palestra, rimborso assicurazione per danni duranti i lavori palestra

Elementari:

- Cambiare tende;

- Mettere porte tagliafuoco nella scala interna;

- Tinteggiare corridoi e scale;

- Computer per ogni aula per Insegnanti, per gestire registro digitale obbligatorio per legge, richiesto dal CCR (Consiglio Comunale dei Ragazzi) marzo 2014;

- Terminare parcheggio scuola elementare e garage sotto la nuova mensa (bloccati nel 2013 dal patto di stabilità).

Materna:

- Acquistare tende per porte emergenza;

- Acquistare nuovi giochi;

- Eliminare cordoli in giardino.

 

 

-    PARCHI GIOCHI:

- Mettere recinzione al parco giochi e cancello;

- Posare telecamere.

 

- ILLUMINAZIONE PUBBLICA

- REALIZZAZIONE DI NUOVI IMPIANTI:

  Via S. Bernardo, Via Martiri di Via Fani,  Via Vaccariccia Vecchia, Via Cascina Bebba, Via del Cavallone,  Via Canton Bianco, completare Via Scribante.

 

- CIMITERI:

- Costruzione nuovi loculi;

- Realizzare bagni eventualmente con moduli prefabbricati mobili;

- Sistemare camere mortuarie;

- Eliminare barriere architettoniche;

- Ampliare parcheggio cimitero Caraceto.

 

- STRADE, PARCHEGGI e IMMOBILI COMUNALI:

- Realizzare parcheggio Canton Bocchietto, progetto da concordare con i Residenti;

- Eliminazione barriere  architettoniche dei marciapiedi di Via Curino.

 

·        Opere da finanziare con entrate extra comunali, contributi da non restituire, da Europa, Regione e Privati, previste dal 2014 al 2019, per un totale di circa  € 2.400.000, patto di stabilità e altre numerose limitazioni legislative imposte dai vari governi permettendo!!

 

- IMMOBILI COMUNALI

- Installare di pannelli solari elettrici oltre all’impianto della scuola media;

- Recupero tramite privati del Cinema Cappa, mantenendo la struttura;

- Sistemazione casa del “Resist”, di fianco alla mensa scuola elementare di Via Forte n. 9, per spostare la sede delle associazioni attualmente presso il Cinema Cappa;

- Nuova sede protezione civile, con presidio 24 ore;

- Spostare magazzino comunale dal Cinema Cappa a casa del “Resist”.

 

 

- SCUOLE, MEDIA, ELEMENTARE E MATERNA:

Scuola Materna

- Nuova mensa antisismica, realizzazione terza aula, ripostiglio e ampliamento bagni; il finanziamento richiesto nel 2012 alla Regione, ed ottenuto, è andato perso a causa patto stabilità 2013.

Scuola Media

- Bagni disabili;

- Creare spazio per giochi all’esterno delle Scuole Medie e realizzare un campetto per il gioco del calcio;

- Eliminare scale esterne entrata della palestra e delle aule, con modifica del giardino;

- Rifare interno auditorium con postazione multi mediale e video bin.

Scuola Elementare

- Nuova entrata per diversamente abili, ascensore, sala riunioni, ripostiglio, sostituzione scala emergenza: il progetto é fatto, ma il finanziamento europeo, ottenuto nel 2012 tramite Regione Piemonte, é stato perso nel 2013 a causa del patto di stabilità;

- Riscaldamento a pavimento, pompa di calore, pozzo geotermico, pannelli solare e sostituzione  dei pavimenti, chiesto finanziamento a “RENZI”, il finanziamento europeo 2013 è stato perso a causa del patto stabilità;

-Tinteggiare esternamente edificio, lato nord e sud;

- Cambiare la ghiaia del cortile, mettere ghiaia rotonda come quella dei parchi gioco, in modo che quando si cade non ci si faccia male, portare il cortile in piano (chiederemo contributo a Fondazione Cassa di Risparmio di Biella).

 

 

- INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI ELETTRICI IN TUTTI GLI EDIFICI COMUNALI PER RIDURRE LE SPESE DI ENERGIA ELETTRICA (DEL TIPO DI QUELLO DA 20 KW DELLA SCUOLA MEDIA).

 

- STRADE, PIAZZE, PISTA CICLABILE, MARCIAPIEDI

REALIZZAZIONI E MIGLIORAMENTI PER UNA MAGGIORE SICUREZZA E PER DEVIARE ILTRAFFICO PESANTE DA TUTTO IL CENTRO ABITATO:

- Realizzazione pista ciclabile in Via Biella e Via Pastore, progetto realizzato dal Comune e pagato dalla -----Provincia di Biella, ricordiamo che la Regione non finanzia i marciapiedi ma solo le piste ciclabili;

- Realizzazione tangenziale da dietro il Cimitero centrale alla  rotonda  di Via Bielle e strada  SS142,

  la redazione del progetto  è stata finanziata dalla Provincia di Biella;

- Costruzione di nuovi marciapiedi in Via 25 aprile e Via Curino dopo la Chiesa;

- Eliminazione ghiaia dai viali dei cimiteri;

- Riasfaltatura di tutte le strade in cattivo stato;

- Realizzazione servizi igienici in Piazza del Mercato;

- Parcheggio Chiesa Parrocchiale Ss.Pietro e Paolo;

- Realizzazione rotonda nell’incrocio tra Via Carlo Verzone con Via Campo Sportivo;

- Realizzazione rotonda nell’incrocio tra Via Pastore e Via 25 Aprile;

- Riasfaltatura parziale delle strade comunali in cattivo stato;

- Completamento tratti mancanti dei marciapiedi Via Biella, Via Roma e Via Masserano.

 

 

 

 

- ILLUMINAZIONE PUBBLICA NUOVI IMPIANTI:

- Via Torino SS142;

- Via XXV Aprile completamento.

- SOSTITUZIONE VECCHIE LAMPADE CON LAMPADE A LED A CARICO DI ENEL SOLE:

- In Via Forte parziale;

- Via Rovasenda tratto fino alla Chiesa;

- Via Chioso e Via Balocca; 

- In tutti i Cantoni.

 

 

- INTERVENTI VARI PER:

SPORT, TEMPO LIBERO, ARREDO URBABO, PULIZIA STRADE ISOLA ECOLOGICA:  

- Costruzione al centro sportivo di un salone antisismico polivalente per Associazioni;

- Acquisto spazzatrice meccanica e lava strade-marciapiedi;

- Costruzione di nuovi spogliatoi a norma Coni, progetto preparato pronto da inviare per eventuali  finanziamenti;

- Piccola tribuna per campo sportivo;

- Miglioramento dell’arredo urbano del verde pubblico(fiori e cespugli), limitazioni spese delle

 rappresentanza  permettendo;

- Riqualificazione Piazza Valle (Piazza Matteotti);

- Realizzazione di un’isola ecologica, a norma di legge, finanziata totalmente dalla Regione e dal

 Consorzio Cosrab, di cui abbiamo già il progetto.      

 

 

PROGRAMMA PER SETTORI DI INTERVENTO

 

·         RACCOLTA RIFIUTI 2014-2019

 

ATTUALMENTE SIAMO AL 67,00%, NEL 1999 ERAVAMO AL 9%, MIGLIORAMENTI.

 

Vorremmo raggiungere il 90% DI DIFFERENZIATA, per risparmiare  circa  30.000 €, diminuendo il volume di rifiuti versati in discarica al costo di 120 € la tonnellata, per contenere eventuali futuri aumenti.

 

DETTAGLI DEL PROGRAMMA:

Per raggiungere il 90% di raccolta differenziata ed evitare nuovi aumenti, dobbiamo migliorare  continuamente la raccolta dei rifiuti:

  1. Continuare a pesare automezzi raccolta rifiuti  in entrata e uscita dal paese, con deposito scontrini nella cassetta lettere vicino a peso, rilevazione settimanale su tabelle informatiche per comparazione;

2.       Continuare a  raccogliere porta a porta tutti i rifiuti, non si può tornare alle campane ed ai cassonetti, la scelta fatta nel 2005 dal Comune di Brusnengo, è diventata la strategia del Consorzio Cosrab dei Comuni Biellesi.

3.       Rilevare tramite bar code la quantità dei rifiuti differenziati consegnati dai singoli utenti, scalando un po’ di euro dalle loro bollette, dando così valore ai rifiuti differenziati;

4.       Raccolta del polistirolo, delle cassette da frutta e dei vasetti neri;

5.       Mettere cestini per i rifiuti nelle vie e nei luoghi pubblici, con quattro comparti per raccoglier in modo differenziato;

6.       Ottenere da Ditta SEAB una volta al mese un automezzo speciale posizionato in Piazza del Mercato per la raccolta di: Toner, cartucce, batterie, lampadine, oli usati, lattine pittura, specchi…;

7.       Pubblicare nel sito del comune e nelle APP, calendario della raccolta differenziata e l’elenco  indicante dove mettere i vari tipi di rifiuti.

 

 

·         ACQUEDOTTO, FOGNATURA E DEPURAZIONE.

 

Il nostro gestore è la SII Spa, di cui siamo azionisti, la gestione è stata conferita alla Sii Spa dal bacino d’ambito ATO2 (previsto dalla legge) a cui partecipano i sindaci, che decide tutto sull’acqua e fognature, tariffe comprese.

 

DETTAGLI DEL PROGRAMMA:

-          Partecipare a tutte le assemblee per la nomina dei rappresentanti nella assemblea del Bacino d’Ambito e della SII Spa al fine di contenere se possibile le tariffe e far fare nuovi investimenti nel Comune di Brusnengo;

-          Inviare le  richieste da inserire nel piano triennale delle opere a carico del Bacino d’Ambito da realizzare nel nostro Comune: rifacimento tratti di rete fognaria e sostituzione tratti di acquedotto ancora in ferro.

-          Mantenere aperto il pozzo, vicino al ballo di Via Rovasenda, per il prelievo di acqua gratuito da parte dei Brusnenghesi, per usi agricoli, riducendo così i prelievi di acqua dall’acquedotto.

.

 

·         SCUOLE:

Continuare l’attuale programma di collaborazione con la Dirigenza, fare interventi continui alle strutture per una maggiore sicurezza e manutenzione, potenziamento delle aule di informatica, miglioramento del verde.

A partire dal 2001 la dirigenza scolastica è stata assegnata a Brusnengo e la sede dell’Istituto Comprensivo, per tutte  gli allievi delle scuole dell’obbligo di Brusnengo, Curino, Masserano, nel 2009 c’è stato un tentativo, reso vano dalla mia amministrazione, di accorparci con Lessona, la dirigenza e la sede sono rimaste a Brusnengo per otto comuni.

Questo traguardo raggiunto è un evento mai verificatosi in passato e impegnerà sempre di più l’amministrazione nel seguire e nell’intervenire in tutte le problematiche degli alunni e delle loro famiglie.

   

DETTAGLI DEL PROGRAMMA:

-          Attuare opere previste nella sezione lavori pubblici per le varie scuole;

-          Mantenere  servizio di trasporto per le Scuole degli alunni di Brusnengo;

-          Rinnovare prove e certificati;

-          Mantenere la sede della Presidenza e dell’Istituto Comprensivo  a Brusnengo;

-          Continuare il servizio delle mense scolastiche, cercando di tenere attuali i costi, le stoviglie bio degradabili e alcuni cibi biologici;

-          Organizzare con dei volontari il servizio “Piedibus” per gli alunni vicini alle sedi scolastiche e il servizio di “Nonni Vigili”.

 

·         GIOVANI:

Massima attenzione alle esigenze dei giovani, coinvolgimento e  finanziando eventuali loro progetti, utilizzando i contributi annuali Regionali.

DETTAGLI DEL PROGRAMMA: 

-          Potenziamento delle attività, costituendo un apposito capitolo di bilancio dotato di fondi Regionali;

-          Aiuto della Amministrazione nella realizzazione di nuovi progetti finanziati dalla Regione;

-          Internet gratis in biblioteca, con i nuovi contratti ADSL il Comune non paga più le telefonate ai numeri fissi e collegamenti ad internet;

-          Mantenere il Consiglio Comunale dei Ragazzi/e;

-          Rilanciare la Consulta Giovanile con ricerca Fondi Regionali per finanziare eventuali progetti;

-          Aiutare la ricerca del lavoro con iniziative tipo “Costellazioni del desiderio”, sponsorizzate dal Consorzio Cissabo;

-          Continuare con gli stage scolastici estivi.

 

 

·        ANZIANI E INTERVENTI SOCIO ASSISTENZIALI:

Il nostro obiettivo è continuare a  migliorare gli interventi a loro favore.

Mantenere la sede dell’ASL e dell’Assistente Sociale del CISSABO, di un Pediatra e di un Medico a Brusnengo, negli spazi per gli ambulatori realizzati al piano terra del Palazzo Municipale.

Visite annuali con posizionamento di camper da parte della Associazione Tumori LILT e del Fondo Edo Tempia.

Riutilizzare i voucher per aiutare le persone in difficoltà, non appena verranno tolti le limitazioni sul costo del personale e i risparmi forzati dal patto di stabilità: ricordo che i voucher vanno conteggiati nel conto economico del personale.

 

DETTAGLI DEL PROGRAMMA:

-          Mantenimento dei volontari per centro anziani, distribuzione pasti, gestione della biblioteca, potenziamento del trasporto per gli anziani che non hanno mezzi di trasporto presso i vari ambulatori specialisti ed ospedali, svolto dai volontari assegnati dal Cissabo;

-          Continuare a dare gratuitamente il dispositivo  salvavita Beghelli;

-          Predisporre corsi gratuiti di informatica, utilizzando rete computer della biblioteca;

-          Organizzare la “Banca del Tempo”.

 

 

 

·        SERVIZI AI CITTADINI, UFFICI  E COLLABORATORI COMUNALI:

Come per il passato adeguare continuamente regolamenti, computer/programmi, alle nuove competenze ed alle modifiche legislative emanate continuamente da Stato/Regione.

Garantire la continuità del lavoro anche in caso di un guasto al computer principale e garantire il funzionamento del Comune digitale, a disposizione via internet dei Brusnenghesi, 24 ore per 365 giorni.

Continuare a proteggere i documenti cartacei ed informatici da sottrazioni ed accessi non autorizzati, garantendo anche il ripristino delle attività, in tempi brevi, in caso di disastro.

 

Riteniamo che i Collaboratori Comunali siano la più importante risorsa dell’Amministrazione, hanno dimostrato capacità di innovazione e miglioramento continuo, pertanto continueremo a partecipare ai vari premi a livello nazionale per le Pubbliche Amministrazioni.

 

Aumentare le prestazioni disponibili su internet,  “Portare il Comune a casa del cittadino” tramite l’uso massiccio di Internet.

Fare riunioni con i cittadini per le decisioni importanti, ad esempio come si fece per decidere la raccolta  porta- porta.

DETTAGLI DEL PROGRAMMA:

-          Inventario dell’archivio comunale e valorizzazione dell’archivio storico, utilizzando volontari  e contributi Regionali;

-          Utilizzo di programmi di Business Intelligence per accedere velocemente alle informazioni e poter decidere a ragion veduta (Vedi cruscotto del sindaco);

-          Continuo sviluppo ed adeguamento del personale tramite corsi e autoapprendimento;

-          Continuare ad inviare: le Newsletter via internet, gli SMS e le  “e-mail”;

-          Organizzare visite guidate al comune;

-          Organizzare corsi di informatica;

-          Fare riunioni coi Cittadini per presentare il Comune tutto digitale e illustrarne utilizzo e possibilità.

 

 

·                    PROTEZIONE CIVILE:

Dare ai cittadini la garanzia di una struttura affidabile ed efficiente,  a costi ragionevoli.

 

DETTAGLI DEL PROGRAMMA:

-          Mantenere la convenzione con il Nucleo Soccorso “La Baraggia” e col Comune di Roasio, considerati gli ottimi risultati e  gli eccezionali servi resi in questi anni: ad ogni allarme della protezione civile provinciale inviato al sindaco, il gruppo di protezione, su comunicazione del sindaco, esce anche di notte per verificare la situazione e controllare il territorio comunale;

-          Mantenere aggiornato il SIT (Sistema Integrato Territoriale) con tutte le informazioni necessarie alla Protezione Civile in caso di emergenza: piantina strade, foto casa, nomi dei residenti, indicazione eventuali persone non autosufficienti, ubicazione idranti, pozzi e piscine;

-          Mantenere il servizio di invio SMS per comunicazioni in caso di emergenze;

-          Utilizzare un futuro pannello luminoso in Piazza Valle per comunicazioni urgenti;

-          Pubblicare nel sito del Comune il piano di protezione comunale e provinciale;

-          Indire riunione coi Brusnenghesi per presentare il piano di protezione civile.

 

 

 

 

·                    TERRITORIO:

Continuare a sostenere l’edilizia privata, gli insediamenti commerciali, artigianali  ed industriali di piccole e medie dimensioni, eventualmente modificando, se necessario, con piccole varianti l’attuale Piano Regolatore.

 

Mantenere le caratteristiche di paese vivibile e tranquillo, rendendolo sempre più bello ed appetibile a nuovi abitanti, rispettando e valorizzando il nostro ambiente naturale, patrimonio di tutti.

 

Eliminare tutto il traffico pesante dal centro abitato, migliorando la sicurezza stradale con nuove strade e rotonde, eliminando incroci a quattro stop.

 

Installare telecamere che rilevano targhe nelle vie di entrata in paese, pannelli che indicano in tempo reale la velocità e un pannello in piazza Valle per comunicare informazioni ai Cittadini. 

 

DETTAGLI DEL PROGRAMMA (patto di stabilità permettendo):

-          Continua realizzazione di varianti al Piano Regolatore per adeguarlo alle mutate esigenze;

-          Realizzazione di tutte le opere pubbliche a carico del Comune e di altri Enti, già elencate in precedenza;

-          Ricerca di finanziamenti Regionali e europei per realizzare il piano del colore e aiutare con eventuali contributi europei i Brusnenghesi per abbellire le facciate;

-          Ricerca di finanziamenti, di volontari e di associazioni per la pulizia torrenti, la pulizia boschi  e sistemazione strade vicinali, previa autorizzazione del proprietari;

-          Ricerca di contributi per l’acquisto ed il recupero Oratorio di S. Grato (Via Biella) di proprietà della Curia;

-          Ricerca di contributi per l’acquisto ed il recupero fortino della Gattesca, di fronte alla rotonda, di proprietà di molti privati;

-          Riqualificazione del viale cimiteriale;

-          Valorizzare i prodotti del territorio per Expo 2015;

-          Agganciarsi a Expo 2015 per cercare contributi per lo sviluppo del territorio.

 

o                   COMMERCIO, AGRICOLTURA, AMBIENTE E TURISMO:

Aiutare il commercio locale per uno sviluppo adeguato, sostenere l’agricoltura e la viticoltura (il vino è un’arte), incentivare un turismo ecologico (i nostri boschi sono cattedrali della natura) ed enogastronomico, anche aderendo a tutte le iniziative Provinciali e Regionali, per creare nell’immaginario collettivo un’idea del Piemonte equivalente a quella della Toscana per attirare un maggior numero di turisti.

Partecipare alle varie riunioni per accelerare i tempi di realizzazione del collegamento da S.Giacomo all’autostrada di Romagnano Sesia.

DETTAGLI DEL PROGRAMMA:

-          Continuare  a tenere aperto il pozzo di Cascina Bebba per fornire acqua gratuita per orti, per giardini e per agricoltori.

-          Migliorare la pulizia di tutto il paese ( acquisto macchina spazzatrice con contributo Regionale);

-          Mantenere e migliorare l’attuale livello dei collegamenti Internet ad alta velocità “ ADSL” con fibra ottica a carico  del gestore;

-          Sponsorizzazione dei buoni sconto dell’associazione SCEC, per il rilancio del commercio locale, presentando  idea e progetto ai Brusnenghesi e ai commercianti;

-          Continuare a partecipare a tutte le Associazioni in regola (Città del Vino, Atl)  e ricerca di nuove,  per valorizzare il territorio;

-          Mantenimento e valorizzazione dei mercatini mensili e ricerca di altre iniziative per vitalizzare il paese.

.

 

 

 

·           CULTURA E MANIFESTAZIONI

Abbiamo cercato di animare il paese con la collaborazione delle Associazioni, che ringraziamo per la loro attività, e la partecipazione di tutti i Brusnenghesi, pensiamo di esserci riusciti e di avere creato un paese  migliore, in cui il valore dell’amicizia è il collante che lega tutti i Brusnenghesi al proprio paese.

 

DETTAGLI DEL PROGRAMMA:

-         Continuare a pubblicare su Internet nel sito del comune: www.comunebrusnengo.it tutte le informazioni e gli atti del Comune, inviando sms, e-mail e newsletter periodiche a costo zero per il Comune;

-         Continuare a inviare articoli ai giornali online e ai giornali locali e nazionali,

-         Fare riunioni per presentare il comune tutto digitale e per utilizzare i servizi offerti ai Brusnenghesi;

-         Pubblicare nel sito del Comune mappe dei sentieri, richiedendole alla Provincia;

-         Attivare, con l’aiuto delle Associazioni e dei Volontari, nuove iniziative per valorizzare il paese;

-         Caricare nel sito, Storia di Brusnengo anche in Inglese, foto pannelli esposti in Comune “Lo sapevate che…”, ricerche sul vino “Bramaterra”;

-         Aiutare i produttori di vino per far conoscere il “Bramaterra” e renderlo famoso nell’immaginario collettivo come il Barolo e il Brunello di Montalcino;

-         Continuare a concedere il patrocinio gratuito a tutte le Associazioni e alle iniziative che lo richiedono;

-         Continuare l’iniziatica con Locale autoscuola e ACI per i neo patentanti “Ready 2 go”;

-          Area WiFi gratuita in biblioteca e nei pressi del Comune, cambiando attuale modem della biblioteca, a costo zero per il Comune;

-          Mantenere e terminare le nuove sezioni del sito;              

-          Rendere il sito del Comune sempre più appetibile e interessante, aumentando gli attuali 69.000 visitatori

-          Mantenere l’impostazione di “sito delle idee”, da cui gli altri Comuni possono attingere  idee e modi di lavorare innovativi, applicati in uso negli uffici, grazie soprattutto ai Collaboratori del Comune, che da anni hanno iniziato un percorso irreversibile, basato sulle tecniche giapponesi  di: risparmio (Kaizen), di miglioramento continuo e innovazione (Just in Time) e di “Brain Storming” per raccogliere idee durante le riunioni periodiche con i Collaboratori Comunali.

 

 

Questo è il nostro programma, vorremmo esporre molti altri punti, da noi approfonditi e di cui sono già stati preparati i dettagli, punti che non sono stati riportati.

 

Crediamo che ognuno di Voi possa essere interessato a singoli aspetti che magari, a suo giudizio, sono trattati in modo generico.

 

 

 

DIAMO QUINDI APPUNTAMENTO AI BRUSNENGHESI PER

 

GIOVEDI’ 23 MAGGIO 2014 ORE 21,00

 

AUDITORIUM SCUOLA MEDIA

Gentilmente concesso dal Consiglio di Istituto

 

per un cordiale incontro con la nostra Lista, durante il quale saremo lieti di raccogliere  anche i Vostri suggerimenti e al quale seguirà una degustazione di Bramaterra.


Se rieletti intendiamo finire il prototipo del programma che permette di estrarre tutti i mesi dal bilancio comunale i dati elencati nei due rapportini allegati, mettendoli in una forma più comprensibile a tutti, amministratori compresi.
I due rapportini sono solo un esempio di tutto il bilancio, che in futuro avrà 15 pagine.
La descrizione dei capitolidi blancio, stabilita da stato e comunità euorpea, è comprensibile solo agli addetti ai lavori, nel nostro rapportino utiliziamo una traduzione di essi più "umana".
Generalmente l'accusa che si riceve è che il bilancio lo facciamo noi amminstitatori in una forma comprensibile
solo agli addetti ai lavori, così possiamo fare ciò che vogliamo .....,
Non è così, anche la forma del bilancio è fissata dallo stato e non possiamo modificarla quando viene approvata dal consiglio.
Nell'esempio di rapportino abbiamo messo le seguenti colonne:
"Tipo",   Es: U-Spesa, E-Entrata;
"Titolo",  del bilancio, Es: 1-Corrente...2...3.., per avere un riferimento al bilancio, 
           le due colonne lette di segito permettono di capire Es: U-Spesa + 1-Corrente = Spesa corrente....
"Famiglia",  inventata da noi per aggregare i capitoli di bilancio e avere totali
"Descrizione",               

del capitolo di bilancio in forma "umana"
"Previsione 2013 iniziale", contiene il valore approvato la prima volta col bilancio
"Previsone finale", contiene tutte le successive eventuali variazioni di bilancio
"Pagato nel 2013 di competenza", indicata quanto viene speso su quel capitolo a fronte della previsione 2013
"Pagato a residuo", indica quanto viene speso su quel capitolo a fronte di previsioni di anni passati mantenute attive
I totali e le famiglio sono quelle del "Cruscotto del Sindaco"
Finalmente anch'io dopo 25 anni di amministrazione posso capire facilemte il bilancio, senza dovermmelo
fare spiegare tutte le volte dal Responsbile dei Servizi Finanziari" che ha la firma in Banca.
Ricordo a tutti che il Sindaco non ha la fima in banca, non ha libretto degli assegni o carta di credito...

Cordiali saluti
Sindaco
Piero Dante Poverello 

 


Scrivi commento

Commenti: 0